Post

Visualizzazione dei post da 2013

Corso di teatro "La città che non c'è"/attivo da Dicembre 2013 presso SMS "Petrarca" Roma

Immagine
Il progetto è rivolto a studenti dell’ultimo anno della scuola primaria e del primo anno della scuola secondaria. Il percorso vedrà le classi dei due ordini di scuola impegnate in sorta di gemellaggio artistico: i materiali prodotti da un gruppo (piccoli testi, immagini, sequenze di movimento, dialoghi) saranno elaborati dall’altro gruppo e messi in scena. Ciò consentirà ai più piccoli di entrare in contatto con un nuovo modo di intendere la scuola. Attraverso questo lavoro il mondo della scuola media che è a loro apparentemente lontano, entrerà a far parte della loro esperienza scolastica e artistica creando un ponte immaginario che gli permetterà di vedere la loro formazione come un continuum in cui creatività, impegno e cooperazione sono al centro della proposta pedagogica. Lo scambio di materiali permetterà agli studenti di entrambe le classi non solo di conoscersi ma anche di costruire insieme la drammaturgia dello spettacolo finale che li vedrà entrambi protagonisti.
“La città ch…

laboratorio di Teatro Relazionale dal 24 Ottobre

Immagine
Due sguardi, due vite, due storie.
Un mare nel mezzo.
Due terre lontane e vicine.
Una guerra.
Un viaggio.
Il deserto, la sete e poi finalmente l'acqua.

Un'immagine lontana che nasce e cresce nella memoria, che vive nella speranza.
Le radici che cercano incessantemente la loro terra, la loro acqua, la loro casa.

Quest'anno il laboratorio di Teatro Relazionale sarà ispirato al romanzo di Margaret Mazzantini "Mare al mattino", un romanzo
su ciò che chiamiamo casa,
sul luogo a cui sentiamo di appartenere,
sul percorso che compiamo ogni giorno alla ricerca di quella vita, di quel posto dove possiamo sentirci liberi di essere, uomini e donne.

Il Laboratorio di Teatro Relazionale si rivolge soprattutto agli attori alle prime armi e ai non professionisti offendo un percorso di esplorazione e di ricerca su corpo, voce, creatività,
per abitare gli spazi della nostra anima e del teatro
per dedicarsi alla propria esperienza e alla propria immaginazione
per incontrare …

atelier a.s. 2013-2014 presso la scuola francese "Chateubriand"

Immagine
MERCOLEDì 12,30-13,30 GIOVEDì 15,35-16,35 Laboratorio di Danza Contemporanea progetto di educazione all’equilibrio ispirato al “Lago dei Cigni”

Attraverso esercizi sul ritmo, sull'esplorazione dello spazio, sull'interazione a coppia o in gruppo, sul ritmo del movimento, miro a portare i miei alunni in uno universo (quello del laboratorio) dove possono sperimentare un nuovo rapporto con il proprio corpo e quindi con le proprie possibilità. Il corpo è impegnato a tracciare linee, a seguire percorsi, a immaginare sfere, cerchi e triangoli, a seguire una melodia, un ritmo: la danza è un divertimento serio in cui giocare con l'astrazione rende possibile ampliare le possibilità creative del proprio corpo e della propria mente in una costante relazione con gli altri bambini. Quest’anno concentreremo la nostra attenzione sulle tematiche del “Lago dei cigni”: partiremo dall’esplorazione della musica e dalla narrazione della storia del balletto per inventare una serie di scene da mettere…

don giovanni

Immagine
Questo spettacolo è solo un momento di un denso, lungo, stra-ordinario cammino, solo un momento. Abbiamo lasciato le nostre case nove mesi fa, ci siamo guardati, accordati e, partiti, ci siamo messi alla ricerca di Don Giovanni, con Moliere. Il viaggio sarà lungo, lungo – si pensava -  ma invece era impossibile, solo impossibile, e così… ce ne siamo innamorati, abbiamo valicato il confine di un libro, ed ecco, abbiamo trovato casa in terra straniera. Ci siamo riconosciuti, altrove. E forse, ora, siamo cambiati. Forse.

Ecco Don Giovanni, scaltro, furbo, superbo intellettuale, abile comunicatore, cuore di pietra e di burro, sentinella della libertà, amico di tutti e di nessuno. Ecco Sganarello servo succube e accusatore, gran fumatore, bulimico poeta entusiasta dei dogmi della vita. Ecco Donna Elvira, spettro tra gli spettri, inventrice di amori e di uomini. Ecco Carlotta, ragazza contemporanea dallo sguardo bieco e penetrante. Ecco Pieruccio, umile figlio di un'epoc…

Presentazione progetto di ricerca sull'insegnamento della matematica attraverso la danza, Università di Roma 3

Immagine

laboratorio LA FINE DEL MONDO

Immagine
LA FINE DEL MONDO
Da Gennaio a Giugno 2013
un ciclo di incontri su e negli spazi del Teatro San Genesio.
Il progetto si articolerà nella prospettiva di dare vita ad uno spettacolo itinerante negli spazi del Teatro: il San Genesio diventerà un museo attivo capace, attraverso i corpi e le idee dei suoi narratori, di raccontarsi e di raccontare alla cittadinanza la sua storia e le sue potenzialità.
Il laboratorio di teatro sarà quindi volto al sociale, con l’obiettivo di vivere l’artista che è in ognuno di noi, per entrare in contatto con noi stessi e con il prossimo.

La relazione è l’unità di misura in cui crediamo di poter scommettere per dedicare cura a se stessi, e per sostenersi reciprocamente: per riconoscersi.
Il progetto nasce dalla volontà di una riqualificazione sociale e spirituale del territorio di Roma e in particolare del Municipio XVII e dalla consapevolezza che il teatro e l’arte possano aprire al dialogo i singoli e la collettività, per incoraggiare un pensiero co…